Rimedi naturali stitichezza: 7 modi per combatterla

Rimedi naturali stitichezza: la stipsi è un problema molto comune, con una prevalenza (nei paesi Occidentali) che varia dal 2 al 28% della popolazione.

Ad essere colpiti sono soprattutto le donne, gli anziani, i sedentari, i depressi e i soggetti con storia di abusi fisici e sessuali.

Cause della stitichezza

Le cause possono essere molteplici e, in questo articolo, elencheremo solo le più frequenti:

  • inadeguato apporto dietetico di liquidi e fibre
  • abitudine ad ignorare lo stimolo a defecare
  • sindrome dell’intestino irritabile
  • stipsi da transito rallentato
  • disfunzione del pavimento pelvico
  • consumo prolungato di farmaci (analgesici, anticolinergici, antiepilettici, antistaminici ecc)
  • abuso di lassativi a lungo termine.

Sintomi della stitichezza

I sintomi sono decisamente poco piacevoli:

  • gonfiore addominale
  • distensione addominale
  • dolore nell’espellere le feci
  • impatto negativo sulla qualità della vita sociale di un individuo

Rimedi naturali stitichezza

Ecco a te 7 rimedi naturali per combattere la stitichezza.

1. Bevi di più

Bere, è un rimedio così semplice e naturale, indispensabile per la vita e molto spesso sottovalutata.

La disidratazione a lungo termine può essere certamente una causa di stitichezza.

Evita le bevande gassate e preferisci la semplice acqua naturale.

Mantenere le feci idratate contribuisce a migliorare il loro transito intestinale, e può decisamente aiutarti nella tua lotta alla stitichezza.

2. Mangia più fibra

Gran parte degli studi scientifici internazionali testimoniano che una maggiore assunzione di fibre determina un notevole beneficio nelle persone che soffrono di stipsi. Ma di quali fibre stiamo parlando? Le fibre si suddividono principalmente in due categorie: le fibre solubili e insolubili.

Le fibre solubili sono altamente fermentabili e si sciolgono con l’acqua, possono creare un gel 100 volte maggiore del loro peso iniziale; per tale motivo hanno la capacità di ammorbidire le feci e migliorarne la consistenza. Alcuni alimenti che contengono fibra solubile sono: lenticchie, fagioli, cipolle, ceci, piselli, prugne.

Le fibre insolubili hanno, invece, la capacità di trattenere molta acqua e per tale motivo possono aumentare la massa delle feci e stimolare la peristalsi. Alcuni alimenti che contengono fibra insolubile sono: crusca di grano, mandorle, farina di frumento, castagne, fichi secchi, arachidi.

La scelta ideale nella prevenzione della stipsi è mirare a un consumo abituale di entrambe le fibre, la quantità raccomandata è di 25 grammi per le donne e 38 grammi per gli uomini. Il consumo eccessivo potrebbe causare meteorismo e gonfiore.

3. Aumenta l’attività fisica

Se sei una persone sedentaria questo consiglio non ti piacerà, ma ne potrebbe valere la pena.

Non è detto che risolva il tuo stato di stipsi, ma è stato certamente verificato che svolge un’azione importante nell’alleviare i sintomi derivanti dalla stitichezza.

Inoltre, l’esercizio fisico non ha nessun tipo di controindicazione, quindi perché non iniziare? Una semplice passeggiata potrebbe veramente migliorare il tuo stato di salute.

4. Bevi caffè

Per alcune persone il caffè è veramente stimolante!

Questo succede perché il caffè ha la capacità di stimolare i muscoli del nostro sistema digestivo e aumentare la peristalsi.

Inoltre il caffè può contenere anche piccole quantità di fibra solubile che aiuta nella prevenzione e cura della stipsi.

5. Non reprimere lo stimolo di evacuare

Ascoltare il nostro corpo è molto importante, se noi abbiamo l’abitudine di reprimere lo stimolo alla defecazione che il nostro corpo ci invia, a lungo andare il corpo invierà sempre meno stimoli.

Il corpo umano è una macchina perfetta, bisogna solo imparare ad ascoltarlo.

6. Cerca di andare in bagno sempre alla stessa ora

Proprio così, l’appuntamento con il bagno deve diventare una vera e propria abitudine.

Il corpo sa quando deve liberarsi e tu devi darti il tempo per accontentarlo.

Il momento migliore della giornata è la mattina, appena svegli, dopo un bel bicchiere di acqua tiepida.

Quindi svegliati prima del solito, bevi una tazza d’acqua, e dai al corpo il tempo che gli serve.

7. Rilassamento e posizione sul water

A questo punto rilassati, respira profondamente e concentrati sul tuo intestino.

Assumi una posizione accovacciata per una migliore discesa naturale delle feci, e respira.

Se non funziona, alzati e ritorna alle tue faccende, senza rimanere troppo tempo al water.

Quando ritornerà lo stimolo, ci riproverai.

 

Questi sono i 7 rimedi naturali che possono aiutarti nella lotta contro la stitichezza funzionale, non patologica, che affligge gran parte della popolazione.

Sono rimedi semplici e pratici, che applicati alla vita di tutti i giorni possono aiutarti veramente tanto.

Fonti

  1. https://authoritynutrition.com/13-constipation-home-remedies/
  2. https://www.progettoasco.it/riviste/rivista_simg/2008/05_2008/7.pdf

Ti è piaciuto l’articolo “Rimedi naturali stitichezza: 7 modi per combatterla” ?

Bene! COMMENTA qui sotto e CONDIVIDILO SU FACEBOOK con i tuoi amici!!

4 commenti

  1. Rossella

    10 mesi fa  

    Ho 48 anni e da che mi ricordo sono sempre stata stitichezza.
    Faccio tutte queste cose e non ho visto nessun miracolo. Cerco di non prendere lassativi e di andare su soluzioni naturali ma con scarsi risultati.
    Mi chiedo ma nel 2018 è possibile che non ci sia un rimedio x fare la CACCA ? Sembra la cosa più semplice e naturale del mondo e invece è una cosa complicatissima. Grazie e scusate x lo sfogo.


    • Regolarity

      10 mesi fa  

      Ciao Rossella, qui Giuseppe e Manuela, i direttori di Regolarity. Cercheremo di risponderti, in poche righe, nel modo più esaustivo possibile.
      La stitichezza è un disturbo che può dipendere da tantissimi fattori: disturbi del pavimento pelvico, ipomotilità intestinale, disbiosi intestinale, disidratazione, sedentarietà, colon irritabile, intolleranze alimentari, sensibilità al glutine ecc..
      Quindi è difficile guarire qualcosa se non si sa bene quale sia la causa. In linea di massima, quando si ha stitichezza “da una vita” potrebbe essere una conseguenza di una malattia come il colon irritabile o la sensibilità al glutine.
      In entrambi i casi, è quasi sempre presente una disbiosi intestinale, che potresti correggere con l’utilizzo di integratori di probiotici. A tal proposito ti consigliamo “Kijimea Colon Irritabile”, che utilizza un tipo di batterio specifico utile per il colon irritabile, che ha mostrato numerosi risultati positivi.
      Oltre a questo potresti correggere l’alimentazione, provando ad eliminare il glutine e i suoi derivati ed introducendo prebiotici e probiotici, come kefir, kombucha, miso e crauti.
      Non è da sottovalutare l’importanza dell’idratazione. Il modo migliore per iniziare bene la giornata è bere, appena alzati, circa 250 ml di acqua (pura o come tisana) preferibilmente tiepida (alla stessa temperatura interna del nostro organismo). Altri momenti particolarmente favorevoli per assumere acqua sono prima dei pasti (1/2 ora e 1 ora prima) e dopo i pasti (almeno 2 ore dopo), ma mai durante il pasto.
      Se vuoi approfondire, abbiamo creato una miniguida gratuita su un alimento nocivo che quasi tutti consumiamo, e che può causare diversi sintomi intestinali ed extra – intestinali -> https://regolarity.it/risorse-omaggio-colon-irritabile/

      Speriamo che queste informazioni ti siano d’aiuto.

      Giuseppe e Manuela, direttori di Regolarity.it


  2. TERESA Pietroforte

    5 mesi fa  

    Salve, soffro da sempre di stitichezza che mi ha causato seri problemi tanto che dovrò affrontare un’intervento di prolassectomia; il medico mi ha consigliato di prendere Psyllogel fibra. Vorrei sapere se l’uso prolungato è nocivo, o se posso continuare ad utilizzarlo. Grazie


    • Regolarity

      5 mesi fa  

      Ciao Teresa,
      Psyllogel fibra è in grado di favorire lo sviluppo di una flora batterica utile all’organismo e contribuisce alla conservazione dell’integrità della mucosa intestinale; ed è senz’altro molto utile per il ripristino della funzionalità intestinale. Tuttavia, (come riporta la posologia) per periodi superiori alle tre settimane bisognerebbe ri-consultare il medico.

      Potresti provare a ri-valutare il tuo STILE DI VITA:

      — l’introito di FIBRE SOLUBILI (avena, carote, ecc) che assumi con l’alimentazione
      – l’introito di probiotici (yogurt con fermenti lattici vivi, kefir, miso)
      — quanto bevi (CORRETTA IDRATAZIONE in base al tuo peso corporeo) e quando bevi durante la giornata (es. la mattina a digiuno è un ottimo momento per idratarsi)
      — se pratichi un’ATTIVITA’ FISICA regolare o meno, ecc

      Per ricevere email con consigli utili sui disturbi intestinali (colon irritabile, gonfiore addominale, stitichezza, ecc) clicca qui: https://regolarity.it/newsletter-colon-irritabile/


Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Hai già letto «I 9 CIBI CHE PEGGIORANO IL COLON IRRITABILE»?

Domani la mini-guida potrebbe non essere più gratis ...

I dati forniti non saranno mai ceduti a terzi e sono utilizzati per migliorare la qualità dei prodotti e l’esperienza che ti offriamo in Regolarity.it per renderli sempre più vicini alle tue specifiche esigenze nel pieno rispetto della normativa privacy GDPR UE2016/679

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Soffri di disturbi intestinali?

Scopri i 9 CIBI NOCIVI che causano gonfiore addominale, diarrea, stitichezza, mal di testa ...

I dati forniti non saranno mai ceduti a terzi e sono utilizzati per migliorare la qualità dei prodotti e l’esperienza che ti offriamo in Regolarity.it per renderli sempre più vicini alle tue specifiche esigenze nel pieno rispetto della normativa privacy GDPR UE2016/679

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco