Quali sono i sintomi di una colite? Alcuni chiarimenti

Quali sono i sintomi di una colite?

Molte volte ti avranno detto che soffri di “colite”, un termine generico, che spiega tutto e niente.

Il suffisso – ite indica un’infiammazione, pertanto con colite si indica un’ infiammazione del colon, meglio conosciuta come “colon irritabile”, scientificamente definita “sindrome dell’intestino irritabile” o IBS (irritable bowel syndrome).

Premesso questo,

Quali sono i sintomi di una colite?

I sintomi generati da un’infiammazione del colon possono essere molteplici, e personali in quanto non tutti quali sono i sintomi di una colitereagiscono allo stesso modo.

In genere si hanno disturbi e alterazioni dell’evacuazione, dalla stitichezza alla diarrea, gonfiore addominale, dolore, crampi, e flatulenza.

Questi sintomi possono rivelarsi imbarazzanti in alcune occasioni, ma più di questo possono compromettere le relazioni sociali, la vita lavorativa, una semplice cena con i colleghi, o una relazione amorosa.

Ma cerchiamo di vedere più da vicino ognuno di questi sintomi.

Dolore addominale

Uno dei sintomi più comuni del colon irritabile è il dolore addominale. Potresti avvertire dei crampi allo stomaco dopo aver mangiato un pasto. Potrebbe andare meglio dopo un movimento intestinale.

Questo dolore o disagio può essere causato da una ipersensibilità viscerale, condizione spesso presente nell’infiammazione intestinale. Il tuo cervello avverte comuni movimenti o sensazioni intestinali in modo esagerato, scatenando una sensazione dolorosa.

Gonfiore

Per gonfiore si intende una sgradevole sensazione di tensione addominale data da un percepito aumento di gonfiore intestinale“pressione” a livello dell’intestino. Quindi il termine in sé, riferisce una sensazione soggettiva, non misurabile, della persona che la prova.

A volte è correlato a distensione, un aumento misurabile della circonferenza addominale.

Gas e Flatulenza

L’IBS spesso causa gas o flatulenza.

Alcuni alimenti e bevande possono peggiorare questo sintomo. Ad esempio, potresti sviluppare gas dopo aver mangiato:

Anche mangiare cibi ricchi di fibre può innescare la flatulenza.

D’altra parte, la fibra può aiutare ad alleviare alcuni sintomi del colon irritabile, compresa la stitichezza.

Se il medico ti incoraggia a mangiare più fibre, aumenta gradualmente l’assunzione di fibre.

Preferisci l’assunzione di fibre solubili (come psyllium), è stato dimostrato essere efficace nel colon irritabile.

Alterazioni delle evacuazioni

Il colon irritabile può causare cambiamenti nei movimenti intestinali, come stipsi o diarrea. A volte può essere presente anche del muco nelle feci.

Inoltre, non è raro, che stitichezza e diarrea siano alternate.

Stipsi

La stipsi correlata a IBS potrebbe causare:

  • sforzo eccessivo per espellere le feci
  • meno di 4 movimenti intestinali a settimana
  • feci dure e asciutte

La stitichezza può essere molto scomoda. La stitichezza cronica può portare a complicazioni, come emorroidi, ragadi anali e ostruzione intestinale.

Diarrea

Avere bisogno di evacuare più volte al giorno, può causare sensazioni di urgenza quando si è fuori, a lavoro, ad un appuntamento. Questo è davvero frustrante.

Inoltre, una diarrea profusa può causare disidratazione, stanchezza psico – fisica, e svenimenti; spesso è necessario ricorrere a re-idratazione tramite flebo.

Muco

Il muco nelle feci è un altro segno potenziale di IBS. Il muco è un liquido chiaro che protegge e riveste i tessuti nel tratto gastrointestinale. Quando l’intestino è infiammato, il muco può essere espulso attraverso le feci.

 

Ecco quindi, quali sono i sintomi di una colite. Se ne soffri puoi consultare un gastroenterologo, o il tuo medico di fiducia, e valutare insieme i sintomi per escludere qualsiasi patologia organica.

A tal proposito, abbiamo messo a punto un piano per limitare e/o sconfiggere la sindrome dell’intestino irritabile, basato sull’analisi di autorevoli ricerche scientifiche.

Per maggiori informazioni clicca qui: https://regolarity.it/programma-ibs-stop-liberarsi-dal-colon-irritabile/

 

FONTI:

  1. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29358788
  2. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29364095

 

Questo articolo ti è stato utile? Scrivilo nei commenti e/o Condividi!!

 

 

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Benvenuto! Scarica in regalo «IL CIBO NOCIVO PER IL COLON IRRITABILE»
  • Causa disturbi intestinali in 1 persona su 4
  • Frammenti indigeriti di questo CIBO innescano uno stato infiammatorio
  • Causa gonfiore addominale, diarrea, stitichezza, ansia, mal di testa

I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Hai già scaricato «IL CIBO NOCIVO PER IL COLON IRRITABILE»?

Domani potrebbe non essere più disponibile gratuitamente ...

I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco