Perchè lo zucchero fa male? Ecco l’orribile verità …

Perchè lo zucchero fa male? Lo zucchero è realmente un nemico del corpo umano?

In estrema sintesi la risposta è SI, quando si parla di zucchero aggiunto.

zucchero

Andiamo a vedere, più da vicino, in che modo lo “zucchero aggiunto” distrugge il nostro corpo.

Lo usiamo tutti, ogni giorno, e nessuno ci dice nulla.

Perchè lo zucchero fa male: i 4 motivi principali

L’industria dello zucchero ha combattuto affinché l’opinione pubblica fosse positiva nei suoi confronti, ma oggi tutti sappiamo che questo ha un impatto negativo su ogni organo del nostro corpo.

Stai per scoprire 4 dei tanti motivi del perchè lo zucchero fa male.

1. Lo zucchero NON fa bene al cuore

Moltissime persone che seguono una dieta ricca di grassi soffrono di malattie cardiache.

In molte di queste persone, tuttavia, il “vero colpevole” è lo zucchero.

Nel 2016 i ricercatori, hanno scoperto un enorme scandalo dell’industria dello zucchero dimostrando che la lobby dello zucchero ha sponsorizzato la falsa ricerca di Harvard negli anni ’60. Si scopre che questa ha pagato i ricercatori di Harvard per sponsorizzare i possibili effetti sanitari dello zucchero, invece di concentrarsi sul ruolo opposto che lo vede come causa dell’accumulo di grasso naturale in malattie cardiache. (Clicca qui per leggere lo studio)

Oggi sappiamo che questo non è vero. Nel 2014, infatti, i ricercatori sono stati in grado di dimostrare scientificamente che ingerire troppo zucchero aggiunto potrebbe aumentare significativamente il rischio di morire da malattie cardiovascolari.

Oggi il consumo di questo è esagerato, lo si trova ovunque e spesso si finisce per diventare dipendente e non riuscire più a farne a meno. Secondo l’American Heart Association (AHA) il limite del consumo giornaliero dovrebbe essere questo:

• Non più di 6 cucchiaini da tè o 100 calorie al giorno di zucchero per la maggior parte delle donne
• Non più di 9 cucchiaini da tè o 150 calorie al giorno per la maggior parte degli uomini.

E’ ovvio che bisogna considerare non solo lo zucchero che versi nel caffè, ma anche le bevande zuccherate e le merendine (e tutto ciò che contenga zucchero!)

2. Il NEMICO del fegato

La malattia epatica non alcolica è caratterizzata da un eccessivo accumulo di grasso nel fegato. Il colpevole in molti casi è proprio lo zucchero, soprattutto quello nascosto nelle bevande e negli alimenti trasformati. L’evoluzione naturale di questa malattia, caratterizzata da continui processi infiammatori epatici, seguiti da cicatrizzazione e necrosi (morte) dei tessuti, è la cirrosi epatica e insufficienza epatica.

Non esistono cure. Attualmente, l’unico trattamento disponibile è la modifica della propria alimentazione.

Si raccomandano, quindi, meno zuccheri e grassi in generale, carne rossa e latticini, più frutta,verdura e cereali integrali.

3. La sindrome della permeabilità intestinale e altre malattie metaboliche

Questo alimento è dannoso, soprattutto quando si tratta dell’intestino.

Sapendo che i microrganismi che vivono nell’intestino agiscono in modo analogo ad un “organo” metabolico, i ricercatori credono che lo zucchero modifichi il microbiota intestinale in un modo che aumenta la permeabilità intestinale.

L’aggiunta di zucchero alimenta lieviti e batteri cattivi che possono danneggiare la parete intestinale creando un intestino permeabile.

Ciò significa che l’infiammazione cronica e di basso livello che lo zucchero causa a livello intestinale, può causare il trasferimento di sostanze dall’intestino (che diventa appunto permeabile) nel flusso sanguigno. Ciò può innescare l’obesità e altre malattie croniche e metaboliche. Ecco qui alcuni studi di riferimento ( 1, 2)

Eliminare lo zucchero aggiunto in eccesso è una parte fondamentale di ogni piano efficace di trattamento dell’intestino permeabile.

4. Lo zucchero aumenta il rischio di diabete

E’ una malattia cronica metabolica caratterizzata da un disturbo del metabolismo dei carboidrati in cui il glucosio è sottoutilizzato e sovraprodotto, causando iperglicemia. (3).

Uno studio del 2013 pubblicato nella rivista  PLOS ONE  ha stabilito che per ogni 150 calorie di zucchero che una persona consuma in un giorno, il rischio di diabete di tipo 2 aumenta dell’1,1 per cento.

Non esistono cure per il diabete, ma si può prevenire limitando il consumo di zuccheri e alimenti trasformati.

 

Questi sono buoni motivi, anche se non tutti, che fanno chiarezza sul perchè lo zucchero fa male e del perchè limitarne il consumo.

Ogni volta che assapori una bevanda o un alimento zuccherato pensa a questo articolo!

 

L’articolo ti è piaciuto COMMENTA qui sotto e CONDIVIDILO SU FACEBOOK  con i tuoi amici …

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Hai già letto «I 9 CIBI CHE PEGGIORANO IL COLON IRRITABILE»?

Domani la mini-guida potrebbe non essere più gratis ...

I dati forniti non saranno mai ceduti a terzi e sono utilizzati per migliorare la qualità dei prodotti e l’esperienza che ti offriamo in Regolarity.it per renderli sempre più vicini alle tue specifiche esigenze nel pieno rispetto della normativa privacy GDPR UE2016/679

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Soffri di disturbi intestinali?

Scopri i 9 CIBI NOCIVI che causano gonfiore addominale, diarrea, stitichezza, mal di testa ...

I dati forniti non saranno mai ceduti a terzi e sono utilizzati per migliorare la qualità dei prodotti e l’esperienza che ti offriamo in Regolarity.it per renderli sempre più vicini alle tue specifiche esigenze nel pieno rispetto della normativa privacy GDPR UE2016/679

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco