Gastroenterite batterica: sintomi, cause e trattamento

Che cos’è la gastroenterite batterica?

gastroenterite battericaLa gastroenterite batterica si verifica quando i batteri causano un’infezione all’intestino che provoca infiammazione acuta dell’apparato gastrointestinale. I sintomi più comuni includono vomito, forti crampi addominali e diarrea.

Non bisogna confonderla con le infezioni gastrointestinali da virus, piuttosto comuni e stagionali, che richiedono un approccio terapeutico diverso. Una definizione alterativa della gastroenterite batterica, e probabilmente più conosciuta, può essere ” intossicazione alimentare “.

La gastroenterite batterica può derivare da scarsa igiene. L’infezione può anche verificarsi dopo uno stretto contatto con animali, il consumo di cibo o acqua contaminata da batteri (o le sostanze tossiche che i batteri producono).

Sintomi della gastroenterite batterica

I sintomi della gastroenterite batterica variano a seconda dei batteri che causano l’infezione. I più comuni possono includere:

Chiama il tuo medico se i sintomi non migliorano dopo cinque giorni (due giorni per i bambini). Potresti avere complicanze da disidratazione, o dall’aumento dell’infezione batterica.

Trattamento della gastroenterite batterica

Il trattamento è principalmente mantenere l’idratazione, attraverso l’assunzione di liquidi o per fleboclisi. È importante non perdere troppo sale, come sodio e potassio . Il tuo corpo ha bisogno di questi in determinate quantità per funzionare correttamente.

Gli antibiotici sono, di solito, riservati ai casi più gravi.

Alimentazione e rimedi “fai da te” per casi lievi

Se hai qualche episodio di gastroenterite batterica lieve, e gestibile da casa, puoi tener conto di alcuni rimedi casalinghi utili:

  • Bevi liquidi regolarmente durante il giorno, soprattutto dopo periodi di diarreaacqua
  • Mangia poco e spesso e includi alcuni cibi salati
  • Consuma cibi o bevande ricche di potassio, come le banane e i succhi di frutta freschi a base di agrumi
  • Non prendere farmaci senza chiedere al medico
  • Vai all’ospedale se non riesci a trattenere i liquidi

Alcuni ingredienti che potresti avere a casa possono aiutarti a mantenere gli elettroliti in equilibrio e trattare la diarrea.

  1. Lo zenzero può aiutare a combattere le infezioni e ha un’azione antidolorifica per il dolore addominale.
  2.  L’aceto di mele e il basilico possono anche far diminuire il dolore gastrico e potenziare le difese immunitarie contro le infezioni future.
  3. Evita di mangiare latticini, frutta o cibi ricchi di fibre per evitare che la diarrea peggiori.

Cause di gastroenterite batterica

Numerosi batteri possono causare gastroenterite, tra cui:

  • yersinia, trovato nel maiale
  • stafilococco, trovato in latticini, carne e uova
  • shigella, trovata nell’acqua (spesso piscine)
  • salmonella, trovato in carne, latticini e uova
  • Campylobacter, trovato in carne e pollame
  • E. coli, trovato in carne macinata e insalate

batteri

Le epidemie di gastroenterite batterica possono verificarsi quando i ristoranti servono cibo contaminato a molte persone.

La gastroenterite batterica può essere facilmente trasmessa da persona a persona se qualcuno porta con sé i batteri sulle mani.

Ogni volta che una persona infetta da questo batterio tocca cibo, oggetti o altre persone, rischia di diffondere l’infezione agli altri.

Sei particolarmente a rischio per queste infezioni se viaggi molto o vivi in ​​un’area affollata.

Lavarsi spesso le mani e usare un disinfettante per le mani con più del 60 percento di alcol può aiutarti a evitare di contrarre infezioni dalle persone che ti circondano.

Fattori di rischio

Se hai un sistema immunitario debole a causa di una malattia o di un trattamento, in corso, che ti debilita, potresti avere un rischio maggiore di contrarre la gastroenterite batterica.

Il rischio aumenta anche se si assumono farmaci che riducono l’acidità di stomaco.

Manipolare il cibo in modo errato può essere un’ulteriore fattore di rischio. Il cibo che è poco cotto, conservato troppo a lungo a temperatura ambiente, o non riscaldato bene può aiutare la diffusione e la sopravvivenza dei batteri.

I batteri possono produrre sostanze nocive conosciute come tossine. Queste tossine possono rimanere anche dopo aver riscaldato il cibo.

Complicanze

E’ molto raro che le infezioni da gastroenterite batterica causino complicanze importanti negli adulti sani e di solito durano meno di una settimana.

Gli anziani e i bambini molto piccoli, invece, risultano essere più vulnerabili ai sintomi della gastroenterite e sono maggiormente a rischio di complicanze. Queste persone dovrebbero essere monitorate costantemente, poiché potrebbero aver bisogno di cure mediche.

Le complicanze da gastroenterite batterica includono

  • febbre alta
  • dolore muscolare
  • incapacità di controllare i movimenti intestinali.

Studi scientifici, inoltre, riferiscono che percentuali dal 4 al 32% delle persone con la “sindrome dell’intestino irritabile” hanno sviluppato questa malattia dopo un episodio di gastroenterite batterica, questo suggerisce che l’infezione potrebbe indebolire anche per diversi mesi la parete intestinale e renderla suscettibile a contrarre altre malattie.

In rari casi si può verificare insufficienza renale, sanguinamento del tratto intestinale e anemia .

E’ importante trattare le infezioni prima che subentrino le complicanze e rivolgersi al medico non appena i sintomi diventano più importanti.

 

FONTI: https://www.healthline.com/

 

Questo articolo ti è stato utile?

Scrivilo nei commenti e/o Condividi per raggiungere più persone!

 

 

 

 

 

1 commento

  1. Luigina

    2 mesi fa  

    Molto utile Grazie


Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Hai già letto «I 9 CIBI CHE PEGGIORANO IL COLON IRRITABILE»?

Domani la mini-guida potrebbe non essere più gratis ...

I dati forniti non saranno mai ceduti a terzi e sono utilizzati per migliorare la qualità dei prodotti e l’esperienza che ti offriamo in Regolarity.it per renderli sempre più vicini alle tue specifiche esigenze nel pieno rispetto della normativa privacy GDPR UE2016/679

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Soffri di disturbi intestinali?

Scopri i 9 CIBI NOCIVI che causano gonfiore addominale, diarrea, stitichezza, mal di testa ...

I dati forniti non saranno mai ceduti a terzi e sono utilizzati per migliorare la qualità dei prodotti e l’esperienza che ti offriamo in Regolarity.it per renderli sempre più vicini alle tue specifiche esigenze nel pieno rispetto della normativa privacy GDPR UE2016/679

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco