Effetti collaterali dei lassativi: 8 campanelli di allarme di un uso eccessivo

Gli effetti collaterali dei lassativi, farmaci comunemente usati in tutto il mondo per la stitichezza, si verificano quando se ne fa un uso spropositato, e non necessario.

I lassativi vengono usati per svariati motivi, oltre alla stitichezza, come ad esempio per perdere peso. Si pensa che la loro capacità di velocizzare le scariche sia in grado di ridurre l’assorbimento dei grassi o carboidrati contenuti negli alimenti, il che è decisamente FALSO!!!

lassativi

I lassativi agiscono sull’intestino crasso, il quale lavora per lo più sull’assorbimento dei liquidi; infatti gran parte dei nutrienti vengono assorbiti già nell’intestino tenue.

Quindi, se anche tu che leggi in questo momento, pensi che i lassativi possano aiutarti nella perdita di peso, evita … essi possono solo causarti danni irreparabili.

Il discorso è diverso per quanto riguarda la stitichezza.

I lassativi possono essere veramente un sollievo e uno spiraglio di luce per chi sta veramente male e non riesce a liberare il suo intestino, solo se usati responsabilmente e con cognizione di causa. 

Se usati in maniera errata, la cura può diventare la causa della tua stitichezza, dell’atonia del tuo intestino, e di tutti i disagi che ne derivano.

Ma di questo ne parlerermo più avanti.

 

Effetti collaterali dei lassativi in base alla tipologia

Adesso andiamo a scoprire gli effetti collaterali dei lassativi quando si abusa di questi medicinali.

 

LASSATIVI DI MASSA

I lassativi di massa agiscono aumentando la massa fecale, vengono assunti insieme ad una quantità adeguata d’acqua, così da formare una consistenza gelatinosa che facilita il transito attraverso il colon.

Tra i più conosciuti vi sono crusca, semi di psillio, agar agar, semi di lino, gomma di guar.

Nonostante siano una categoria piuttosto sicura, in quanto sostanze naturali, l’abuso può causare diverse controindicazioni come meteorismo o vere e proprie ostruzioni intestinali.

Morale della favola: utilizzarli solo se c’è reale necessità e nelle quantità adeguate.

 

LASSATIVI IRRITANTI

Sono lassativi piuttosto forti e pericolosi, per tale motivo dovrebbero essere usati sporadicamente e alle dosi minime consigliate.

Agiscono favorendo le contrazioni coliche dell’intestino, permettendo così un completo svuotamento di questo.

Tra gli effetti indesiderati vi è diarrea associata a crampi intestinali.

La complicanza più grave è dovuta al loro abuso. Inducono uno svuotamento innaturale dell’intero colon, a differenza della normale defecazione che permette lo svuotamento dell’ultimo tratto del colon.

Dopo l’assunzione di questi lassativi è naturale, quindi, che per il nuovo riempimento del colon ci vogliano alcuni giorni. Ciò viene inteso come una continua stitichezza, che comporta una continua assunzione di lassativi.

Il risultato di questo circolo vizioso è una atonia intestinale indotta, con compromissione irreversibile della muscolatura del colon.

Alcuni lassativi irritanti sono: antrachinonici (senna, aloe, frangola, rabarbaro), bisacodile, sodio picosolfato, olio di ricino.

 

LASSATIVI EMOLLIENTI

I lassativi emollienti, come suggerisce il nome stesso, contribuiscono ad ammorbidire le feci e a facilitare il transito intestinale.

I più utilizzati sono olio di vaselina e glicerina.

Tra gli effetti indesiderati vi è l’alterato assorbimento delle vitamine liposolubili e di alcuni minerali tra cui calcio e fosforo.

 

LASSATIVI OSMOTICI

I lassativi osmotici hanno la capacità di trattenere e richiamare liquidi, agiscono così con un effetto purgante conferendo alle feci una consistenza semiliquida o vera e propria diarrea.

I più conosciuti sono lattulosio, sali di magnesio, sorbitolo e tamarindo.

Un abuso di questi può causare crampi addominali, nausea, vomito, e nei casi più gravi disidratazione, problemi renali e squilibri elettrolitici.

 

Quindi, in sintesi, ciò che ti vogliamo trasmettere, è che bisogna fare attenzione ed usare questi rimedi con cautela.

Anche se sono prodotti naturali, non sono esenti da controindicazioni.

Se anche tu stai facendo uso di lassativi, devi stare attento a questi 8 segni e sintomi che il nostro ci da quando l’uso diventa abuso.

  1. attacchi ricorrenti di stitichezza alternata a diarrea
  2. disturbi gastrointestinali come meteorismo cronico e bruciore di stomaco
  3. tremori e spasmi
  4. crampi e/o agitazione dei muscoli
  5. sangue nelle feci
  6. nausea e/o vomito
  7. atonia muscolare dell’intestino (l’intestino è “fermo” e funziona solo con i lassativi)
  8. complicazioni cardiovascolari derivanti da gravi squilibri elettrolitici

 

Come per qualsiasi farmaco, anche per i lassativi, è importante rivolgersi sempre al proprio medico di famiglia.

 

Altre risorse utili per te

*** Vuoi ricevere gli ultimi aggiornamenti su soluzioni naturali, basate su ricerche scientifiche, per il colon irritabile e altri disturbi intestinali?

CLICCA QUI e inserisci la tua email per restare continuamente aggiornato.

 

*** Iscriviti al nuovo gruppo Facebook riservato alla Sindrome del Colon Irritabile, dove puoi condividere la tua esperienza e/o chiedere consigli.

Trovi il gruppo su Facebook col nome “Colon irritabile: soluzioni basate sulla scienza e condivisione esperienze

 

Fonti

https://www.addictionhope.com/blog/abuse-of-laxatives-signs-and-symptoms/

 

Ti è piaciuto l’articolo “Effetti collaterali dei lassativi: 8 campanelli di allarme di un uso eccessivo” ?

Bene! COMMENTA qui sotto e CONDIVIDILO SU FACEBOOK con i tuoi amici!!

2 commenti

  1. ALBERTO LOMBARDINI

    5 mesi fa  

    buongiorno
    l’uso improprio di lassativi puo’ compromettere i villi intestinali e la loro mutazione essere scambiata come un problema di celiachia ?
    vi ringrazio per la replica e buona giornata


    • Regolarity

      4 mesi fa  

      Buongiorno Alberto,
      l’abuso di lassativi può danneggiare le fibre nervose della mucosa intestinale, ma nessuno studio (fin’ora) accerta che possa compromettere i villi intestinali causando così una forma di celiachia secondaria.
      Buona giornata!


Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Hai già letto «I 9 CIBI CHE PEGGIORANO IL COLON IRRITABILE»?

Domani la mini-guida potrebbe non essere più gratis ...

I dati forniti non saranno mai ceduti a terzi e sono utilizzati per migliorare la qualità dei prodotti e l’esperienza che ti offriamo in Regolarity.it per renderli sempre più vicini alle tue specifiche esigenze nel pieno rispetto della normativa privacy GDPR UE2016/679

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Soffri di disturbi intestinali?

Scopri i 9 CIBI NOCIVI che causano gonfiore addominale, diarrea, stitichezza, mal di testa ...

I dati forniti non saranno mai ceduti a terzi e sono utilizzati per migliorare la qualità dei prodotti e l’esperienza che ti offriamo in Regolarity.it per renderli sempre più vicini alle tue specifiche esigenze nel pieno rispetto della normativa privacy GDPR UE2016/679

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco