Cause Colon Irritabile: 9 possibili perché

colon irritabileLa sindrome dell’intestino irritabile, spesso chiamato anche colon irritabile, è un disturbo digestivo caratterizzato da un gruppo di sintomi comuni, inclusi i cambiamenti nei movimenti intestinali e dolori addominali.

Il colon irritabile colpisce più del 10% della popolazione mondiale e, sebbene possa influenzare chiunque, è più comune tra i giovani e le donne di mezza età ( riscontrano i sintomi due volte più  le donne che gli uomini , soprattutto quelle di età inferiore ai 50 anni).

La sindrome dell’intestino irritabile è diagnosticata tecnicamente quando i sintomi persistono per almeno tre o sei mesi.

Oltre alla durata, anche la frequenza dei sintomi è un fattore diagnostico.

Per le persone che soffrono di colon irritabile, i sintomi dovrebbero essere presenti almeno tre giorni al mese, spesso anche molti di più.

Per alcune persone, i sintomi potrebbero verificarsi tutti insieme insieme e creare più disagio, mentre, in altri casi, non presenti solo uno o due sintomi (ad esempio, gonfiore, diarrea o costipazione).

I sintomi più comuni della sindrome dell’intestino irritabile includono: (2)

  • Alterazione dei normali movimenti intestinali, tra cui costipazione e diarrea. Alcune persone tendono a sperimentare la costipazione oppure la diarrea (uno più spesso dell’altro), ma è anche possibile avere episodi di entrambi i sintomi. La diarrea è considerata una defecazione con consistenza fecale liquida, spesso con molteplici scariche diverse volte al giorno. Per costipazione si intendono generalmente meno di tre movimenti intestinali settimanali e/o sensazione di incompleto svuotamento.
  • Gonfiore addominale
  • Dolori addominali e crampi (simili a quelli causati dal ciclo mestruale di una donna)
  • Nausea
  • Bruciore di stomaco o reflusso acido
  • Sensazione di pienezza o perdita di appetito

Solitamente, si verifica una sorta di sollievo nella maggior parte delle persone dopo aver defecato.

Anche se questi non sono “problemi digestivi”, sono spesso presenti i seguenti sintomi nelle persone con colon irritabile: (3)

  • Ansia e/o depressione (lo stress contribuisce allo sviluppo della sindrome dell’intestino irritabile, e può peggiorarne i sintomi, creando un ciclo vizioso che è difficile da rompere)
  • Necessità di dormire molto e stanchezza
  • Mal di testa
  • Gusto spiacevole in bocca
  • Dolori muscolari, specialmente nella parte bassa della schiena
  • Problemi sessuali, incluso un ridotto desiderio sessuale
  • Palpitazioni
  • Frequente o urgente necessità di urinare

Cause Colon Irritabile

Non esiste una specifica causa per la sindrome dell’intestino irritabile, i medici credono che sia il risultato di una combinazione di fattori, di salute fisica e mentale. Alcuni problemi che si ritiene causino la comparsa e/o una riacutizzazione del colon irritabile includono quanto segue.

  1. intestino e cervelloProblemi di comunicazione tra Cervello e Intestino Intestino e cervello sono strettamente collegati tra loro, dal benessere dell’uno dipende il benessere dell’altro. La serotonina è un neurotrasmettitore (o messaggero chimico) che controlla e stabilizza il tuo umore e le funzioni nel tuo cervello. La cosa sorprendente è che è fondamentale anche per le funzioni del tuo sistema digestivo. L’ intestino produce circa il 95 per cento della serotonina nel tuo corpo e variazioni della quantità di questo neurotrasmettitore influenzano sia l’intestino che il cervello. Per approfondire puoi leggere questo articolo -> “Intestino e cervello sono collegati tra loro: ecco come funziona”
  2. Problemi nella motilità gastrointestinale La capacità del colon di muoversi durante la digestione potrebbe essere troppo lenta – causando stitichezza – o troppo veloce – causando la diarrea.
  3. Ipersensibilità viscerale cioè alterata e amplificata percezione dei normali stimoli provenienti dal tratto gastro-intestinale. Spesso è associata a dolore. In questo caso, stimoli normalmente non dolorosi sono percepiti come dolorosi e stimoli dolorosi sono avvertiti come eccessivamente dolorosi.
  4. Fattori stressogeni, ansia e depressione Lo stress può spesso aggravare i disturbi fisici e IBS (sindrome dell’intestino irritabile) non fa eccezione. Molti medici sospettano un legame tra attacchi di panico o depressione e IBS.
  5. Gastroenterite batterica un episodio di diarrea infettiva può causare la Sindrome dell’Intestino Irritabile nei mesi successivi, con stime che vanno dal 4 al 32%.  E non è poco. Numerose segnalazioni indicano che fino a 1/3 delle persone affette da enterite batterica segnalano, segnalano dopo 6-12 mesi, sintomi persistenti compatibili con la sindrome dell’intestino irritabile.
  6. microbiome clinicAlterazioni del microbiota intestinale La disbiosi, ovvero un’alterazione della flora batterica intestinale, è associata a molte malattie comuni tra cui l’IBS. Per capire come questi influenzano il nostro intestino e ne promuovono la salute, leggi questo articolo “Flora batterica intestinale: i nostri amici probiotici”.
  7. Ormoni Molte donne presentano un peggioramento dei sintomi durante il periodo mestruale. Ciò porta alcuni esperti a credere che esista una connessione tra ormoni riproduttivi e problemi intestinali. Questa teoria è supportata dall’evidenza che molte donne riferiscono una diminuzione dei sintomi dopo la menopausa.
  8. Genetica È possibile che la sindrome del colon irritabile si presenti in un’intera generazione familiare. Tuttavia, non è chiaro se questo sia dovuto a un legame genetico o a fattori ambientali condivisi.
  9. Sensibilità alimentare In genere, le persone spesso si accorgono che dopo l’ingestione di determinati alimenti i sintomi peggiorano. Spesso si tratta di glutine, lattosio, fritture, zuccheri vari. Scoprire quali siano gli alimenti colpevoli è importante per impostare un regime dietetico salutare.

Altre risorse utili per te

–Il PROGRAMMA “STOP-COLON IRRITABILE”, la guida completa per ridurre i disturbi intestinali, almeno della metà, in 8 settimane.
Il programma si basa esclusivamente sulle recenti soluzioni della scienza, tratte da 79 ricerche scientifiche internazionali. 
Per saperne di più CLICCA QUI.

 

— il PROGRAMMA “STOP-GONFIORE ADDOMINALE”: l’UNICO sistema, basato su 63 ricerche scientifiche internazionali, per eliminare il gonfiore di pancia attraverso 21 strategie pratiche che agiscono sulle cause che l’hanno prodotto. Per saperne di più CLICCA QUI.

 

— Il Gruppo Facebook: Colon irritabile: soluzioni basate sulla scienza e condivisione esperienze

 

“Ti è piaciuto l’articolo “Cause Colon Irritabile: 9 possibili perché”

Bene! COMMENTA qui sotto e CONDIVIDILO SU FACEBOOK con i tuoi amici!!

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa sulla Cookie Privacy di questo Sito

Questo sito o gli strumenti terzi che utilizza si avvalgono, oltre che di cookie tecnici necessari al corretto funzionamento, di cookie di tracciamento utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per i dettagli consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina, cliccando sulla pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera, dichiari di acconsentire all’uso dei cookie nei termini espressi.

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Hai già letto «I 9 CIBI CHE PEGGIORANO IL COLON IRRITABILE»?

Domani la mini-guida potrebbe non essere più gratis ...

I dati forniti non saranno mai ceduti a terzi e sono utilizzati per migliorare la qualità dei prodotti e l’esperienza che ti offriamo in Regolarity.it per renderli sempre più vicini alle tue specifiche esigenze nel pieno rispetto della normativa privacy GDPR UE2016/679

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Soffri di disturbi intestinali?

Scopri i 9 CIBI NOCIVI che causano gonfiore addominale, diarrea, stitichezza, mal di testa ...

I dati forniti non saranno mai ceduti a terzi e sono utilizzati per migliorare la qualità dei prodotti e l’esperienza che ti offriamo in Regolarity.it per renderli sempre più vicini alle tue specifiche esigenze nel pieno rispetto della normativa privacy GDPR UE2016/679

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco