Cervello e intestino: potenzia le tue capacità cerebrali con psicobiotici e picnogenolo

In questo articolo sull’interessante relazione tra cervello e intestino scoprirai:

  • cos’è e come funziona l’asse intestino-cervello
  • il ruolo di connessione e comunicazione del nervo vago e dei neurotrasmettitori tra intestino e cervello
  • alimenti e integratori per l’intestino che migliorano le funzioni cerebrali

Asse intestino-cervello

Recenti studi hanno dimostrato che la salute del tuo cervello condiziona il tuo intestino e, viceversa, il tuo intestino impatta significativamente sul benessere del tuo cervello.

cervello e colon irritabile

Questo sistema di comunicazione che collega cervello e intestino prende il nome di asse intestino-cervello (studio 1studio 2studio 3).

Questi due organi sono collegati sia fisicamente che biochimicamente in diversi modi.

Questo articolo prende sinteticamente in esame l’asse intestino-cervello, alcuni cibi e integratori che influiscono positivamente sull’intricato funzionamento di questo sistema di comunicazione.

Il nervo vago e il sistema nervoso

L’intestino contiene circa 500 milioni di neuroni collegati al cervello attraverso i nervi nel sistema nervoso (studio 4).

nervo vago e ibs

Uno dei nervi più grandi che collega l’intestino e il cervello è il nervo vago, il quale invia segnali nervosi dall’intestino al cervello e dal cervello all’intestino (studio 5studio 6).

Negli studi sugli animali, lo stress inibisce i segnali inviati attraverso il nervo vago e causa anche problemi gastrointestinali (studio 7).

Un interessante studio sui topi ha scoperto che l’alimentazione di un probiotico riduceva la quantità di ormone dello stress nel sangue. Tuttavia, quando il loro nervo vago è stato tagliato, il probiotico non ha avuto alcun effetto (studio 8).

Uno studio sull’uomo ha scoperto che le persone con sindrome dell’intestino irritabile (IBS) o morbo di Crohn avevano un tono vagale ridotto, indicando una ridotta funzione del nervo vago (studio 9).

Il nervo vago ha un ruolo importante nell’asse intestino-cervello e negli effetti dello stress sul colon irritabile.

Neurotrasmettitori

Intestino e cervello sono anche collegati attraverso sostanze chimiche chiamate neurotrasmettitori, i quali controllano sentimenti ed emozioni.

Ad esempio, il neurotrasmettitore serotonina contribuisce alla sensazione di felicità e aiuta anche a controllare l’orologio biologico (studio 10). mentre il neurotrasmettitore acido gamma-aminobutirrico (GABA), che aiuta a controllare i sentimenti di paura e ansia (studio 11).

Molti di questi neurotrasmettitori sono anche prodotti dalle cellule intestinali e dai trilioni di microbi che vivono lì e hanno effetti importanti sulle funzioni cerebrali.

Una grande percentuale di serotonina viene prodotta nell’intestino (studio 12). Studi condotti su topi di laboratorio hanno dimostrato che alcuni probiotici possono aumentare la produzione di GABA e ridurre l’ansia e il comportamento simile alla depressione (studio 13).

Il GABA inoltre è una sostanza chimica acquistabile anche come integratore (CLICCA QUI per vedere il prodotto su Amazon).

Alimenti benefici per l’asse intestino-cervello

Ecco alcuni dei più importanti alimenti che aiutano il funzionamento dell’asse intestino-cervello:

  • Grassi omega-3: questi grassi si trovano nei pesci grassi e anche in grandi quantità nel cervello umano. Studi sull’uomo e sugli animali mostrano che gli omega-3 possono aumentare i batteri buoni nell’intestino e ridurre il rischio di disturbi cerebrali (studio 14studio 15studio 16).

CLICCA QUI per vedere un integratore di grassi omega-3.

  • Alimenti fermentati: yogurt, kefir, miso contengono microbi benefici come i batteri produttori di acido lattico. Gli alimenti fermentati hanno dimostrato di alterare positivamente l’attività cerebrale (studio 17).

CLICCA QUI per vedere un prodotto di miso.

  • Alimenti ricchi di fibre: cereali integrali, noci, semi, frutta e verdura contengono fibre prebiotiche che hanno un effetto positivo sui batteri intestinali. I prebiotici possono ridurre il cortisolo, l’ormone dello stress nell’uomo (studio 18).
  • Alimenti ricchi di polifenoli: cacao, tè verde, olio d’oliva e caffè contengono tutti polifenoli, che sono sostanze chimiche vegetali che vengono digerite dai batteri intestinali. I polifenoli aumentano i batteri intestinali benefici e possono migliorare le funzioni cerebrali (studio 19studio 20).
  • Alimenti ricchi di triptofano: il triptofano è un amminoacido che viene convertito nel neurotrasmettitore serotonina. Gli alimenti ricchi di triptofano includono tacchino, uova e formaggio.

Pesci grassi, noci, kefir, miso, cacao, tè verde e olio d’oliva possono aumentare i batteri benefici nell’intestino e migliorare il funzionamento cerebrale nell’uomo.

Effetti dei psicobiotici e prebiotici sull’asse intestino-cervello

I batteri intestinali influenzano la salute del cervello, quindi modificando i batteri intestinali puoi migliorare il tuo benessere del cervello.

I probiotici sono batteri vivi che se mangiati conferiscono benefici per la salute, tuttavia, non tutti i probiotici hanno effetti uguali.

I probiotici che colpiscono il cervello sono spesso indicati come “psicobiotici” (studio 21).

Alcuni studi hanno dimostrato che certi probiotici possono migliorare i sintomi di stress, ansia e depressione (studio 22studio 23).

Un piccolo studio su persone con sindrome dell’intestino irritabile e ansia o depressione da lieve a moderata ha scoperto che l’assunzione di un probiotico chiamato Bifidobacterium longum NCC3001 per 6 settimane ha migliorato significativamente i sintomi del colon irritabile (studio 24).

I prebiotici, che sono in genere fibre fermentate dai batteri intestinali, possono anche influenzare la salute del cervello.

Uno studio ha scoperto che l’assunzione di un prebiotico chiamato galattooligosaccaridi per 3 settimane ha ridotto significativamente la quantità di cortisolo nel corpo, conosciuto come ormone dello stress (studio 25).

I probiotici che agiscono sul cervello prendono il nome di psicobiotici.

Sia i probiotici che i prebiotici hanno dimostrato di ridurre i livelli di ansia, stress e depressione.

Picnogenolo: benefico per il colon irritabile e aumenta le prestazioni cerebrali

orteccia del pino marittimo francese

Il picnogenolo è un estratto di origine vegetale derivato dalla corteccia del pino marittimo francese.

Cresce lungo la costa sud-occidentale della Francia. Gli estratti di corteccia di pino sono stati usati tradizionalmente e risalgono almeno a Ippocrate (cura dell’infiammazione) intorno al 400 a.C. e Hans Minner intorno al 1479 per curare le ferite (studio 26).

L’estratto della corteccia del pino marittimo francese è composto da composti fenolici (catechina, epicatechina e taxifolina), flavonoidi condensati (procianidine e proantocianidine) e acidi fenolici (acidi cinnamici e altri glicosidi) (studio 27studio 28).

Dopo essere stati ingeriti, questi composti fenolici vengono sottoposti a biotrasformazione e vengono scomposti nel colon da enzimi microbici che producono molecole più piccole e biodisponibili che possono quindi essere assorbite dal colon nel flusso sanguigno e trasportate nei tessuti e negli organi.

L’integrazione di picnogenolo ha numerosi effetti positivi per l’organismo tra cui:

  • migliora la circolazione sanguigna
  • migliora i sintomi della sindrome dell’intestino irritabile
  • aumenta l’attenzione e le prestazioni mentali negli studenti (studio 29).

CLICCA QUI per vedere un integratore di picnogenolo.

Altre risorse utili per te

Sindrome dell’Intestino Irritabile

Newsletter gratuita

Vuoi ricevere le ultime novità su soluzioni naturali, basate su ricerche scientifiche internazionali, per il colon irritabile?

Clicca qui e inserisci la tua migliore email per ricevere gli ultimi aggiornamenti.

 

Gruppo Facebook

Iscriviti al gruppo facebook riservato alla Sindrome del Colon Irritabile, dove puoi condividere la tua esperienza e/o chiedere consigli.

Trovi il gruppo su Facebook col nome “Colon irritabile: soluzioni basate sulla scienza e condivisione esperienze” oppure clicca qui.

 

Bruciore di stomaco e reflusso acido: Mai Più Reflusso Acido™

Un semplice sistema in 5 fasi per curare reflusso acido, bruciore di stomaco e disturbi intestinali utilizzando strategie olistiche comprovate a cura del nutrizionista Jeff Martin.

Se soffri di bruciore allo stomaco e vuoi finalmente risolverlo clicca qui.

 

Emorroidi e stitichezza: Mai Più Emorroidi™

Un sistema unico, olistico e graduale che garantisce la prevenzione e l’eliminazione delle emorroidi e della stitichezza in modo naturale.

Questo e-book ti permette di:

— Curare la stitichezza a altri problemi digestivi
— Eliminare ogni sintomo legato alle emorroidi come: dolore, irritazione, gonfiore, perdite di sangue e prurito
— Perdere il peso in eccesso
— Avere un aspetto più giovane e sentirti più sano

Clicca qui per scoprire di più.

 

Candida intestinale: Mai Più Micosi™

Il sistema della nutrizionista Linda Allen per eliminare l’infezione da candida in 60 giorni e in modo naturale.
Per saperne di più clicca qui.

 

Integratori e alimenti utili per stomaco e intestino

Il NEGOZIO ONLINE di integratori, superfoods e cibi bio selezionati per migliorare:

  • digestione
  • regolarità intestinale
  • equilibrio del microbiota intestinale
  • permeabilità intestinale

Clicca qui per saperne di più.

Commento

La tua email non sarà pubblicata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hai già letto «I 9 CIBI CHE PEGGIORANO IL COLON IRRITABILE»?

Domani la mini-guida potrebbe non essere più gratis ...

I dati forniti non saranno mai ceduti a terzi e sono utilizzati per migliorare la qualità dei prodotti e l’esperienza che ti offriamo in Regolarity.it per renderli sempre più vicini alle tue specifiche esigenze nel pieno rispetto della normativa privacy GDPR UE2016/679

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Soffri di disturbi intestinali?

Scopri i 9 CIBI NOCIVI che causano gonfiore, crampi e dolore addominale, diarrea, flatulenza ...

I dati forniti non saranno mai ceduti a terzi e sono utilizzati per migliorare la qualità dei prodotti e l’esperienza che ti offriamo in Regolarity.it per renderli sempre più vicini alle tue specifiche esigenze nel pieno rispetto della normativa privacy GDPR UE2016/679

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco